pier giorgio caria logo home
 2021 10 09 ADONIESIS
 
Foto del Maestro Cosmico Adoniesis donata a Giorgio Bongiovanni dal contattista Eugenio Siragusa,
scattata a Catania nel Marzo del 1972.
 
DAL CIELO ALLA TERRA
 
IO E LORO IN CONVERSAZIONE
 
MI HANNO DETTO:
 
LA NOSTRA ESISTENZA NELL’UNIVERSO, NEI SOLI, NELLE STELLE, NEI PIANETI, HA UN SENSO VISIBILE, PALPABILE E CONCRETO ANCHE NELLA DIMENSIONE DELLA MATERIA NELLA QUALE VOI VIVETE ED OPERATE (LA TERZA DIMENSIONE-- MINERALE, VEGETALE E ANIMALE).
LA NOSTRA PRESENZA SI RENDE VISIBILE AGLI OCCHI DELL'ANIMO UMANO E DELLO SPIRITO SOLO QUANDO LE VOSTRE AZIONI SONO ESPRESSE IN FORMA VIVA E SERIA NELL ’AZIONE DELL'AMORE CRISTICO.
QUANDO LE VOSTRE AZIONI, INVECE, SONO ESPRESSIONI DEL BUIO, DELLE TENEBRE, DELLA PERVERSIONE O DI ATTI ANCORA PIÙ NEGATIVI (VIOLENZA, GUERRA, ECC.) NOI NON ESISTIAMO PIÙ. L'UNIVERSO VI APPARE UN GRANDE, IMMENSO, INFINITO PANORAMA OSCURO. RIUSCITE A PERCEPIRE LE STELLE, LE GALASSIE, I SOLI, MA POTETE VEDERE LA LORO LUCE SOLO SE VI AVVICINATE CON I VOSTRI TELESCOPI. NON AVETE ALTRI MEZZI IDONEI PER AVVICINARVI ALLE NOSTRE STELLE PERCHÉ È COSÌ FORTE LA LORO LUCE CHE SE VI AVVICINASTE BRUCERESTE ALL'ISTANTE PER L’IMMENSO CALORE ENERGETICO CHE SVILUPPANO ALL'INTERNO E ALL'ESTERNO DELLA LORO STRUTTURA SFERICA.
RIPETIAMO, QUINDI, SE LE OPERE CHE SVOLGETE SONO DI NATURA CRISTICA NOI ESISTIAMO VERAMENTE, CI MANIFESTIAMO ED ENTRIAMO IN COMUNIONE CON IL VOSTRO SPIRITO.
C'È PERÒ UNA LEGGE COSMICA CHE NEMMENO NOI POSSIAMO VIOLARE: IL LIBERO ARBITRIO. PURTROPPO DA MILLENNI LE VOSTRE GENERAZIONI SONO CRESCIUTE CON UN PROFONDO EGO ARROGANTE, CON L'ISTINTO DI DOMINARE, DI SOPRAFFARE GLI ALTRI. PERSINO I BUONI CADONO NELLA TENTAZIONE DELL'ARROGANZA E DELL'INFALLIBILITÀ. IL LIBERO ARBITRIO VI È STATO CONCESSO PER ESIGENZE DIMENSIONALI ALLE QUALI È LEGATO IL VOSTRO CORPO, ALL'INTERNO DEL QUALE VIVE LO SPIRITO.
ENTRARE IN CONTATTO CON NOI SIGNIFICA AVERE REALIZZATO UNA SENSIBILITÀ ADEGUATA E UNA PREDISPOSIZIONE POSITIVA E SOLARE DEL VOSTRO SPIRITO. ENTRARE IN CONTATTO CON NOI È UN'ARMA A DOPPIO TAGLIO, VI RENDE LIBERI, VI RENDE VIVI, VI CONCEDE POTERE MA DIVENTA ANCHE UNA GRANDE TENTAZIONE, SE ABUSATE DI TAL POTERE CHE VI È STATO DONATO DAL CIELO, E CIOÈ QUELLO DI ESERCITARE E DI MANIFESTARE FORZE ENERGETICHE DI ALTISSIMO LIVELLO SPIRITUALE VERSO GLI ALTRI, POTETE FACILMENTE CADERE NELLA TENTAZIONE DI ESSERE LIBERTICIDI E QUINDI DI VIOLARE LA LEGGE.
L’IDDIO DEI VOSTRI E DEI NOSTRI PADRI NON A CASO DETTE DEI COMANDAMENTI BEN PRECISI A MOSÈ CHE DOVEVA GUIDARE QUEL POPOLO ELETTO.
COMANDAMENTI ALL’INTERNO DEI QUALI NON ERANO ESPRESSE LE DIRETTIVE DI CIÒ CHE IL POPOLO E LO STESSO MOSÈ DOVEVANO FARE E COMPIERE, PERCHÉ CIÒ CHE DOVEVANO COMPIERE LO AVEVANO SCOLPITO DENTRO IL CUORE. IL PADRE DETTÒ A MOSÈ LE AZIONI CHE NON DOVEVANO METTERE IN ATTO E FU MOLTO PRECISO SAPENDO CHE L'UMANA NATURA PUÒ CADERE IN DEBOLEZZA E QUINDI IN TENTAZIONE. LA MISERICORDIA DI DIO DAVA LA POSSIBILITÀ A CHI PECCAVA DI RAVVEDERSI E DI ESSERE PERDONATO. CIÒ FU CONFERMATO DALLO STESSO GESÙ CRISTO, FIGLIO DEL DIO VIVENTE. MA NON AVREBBE PERDONATO LA PERSEVERANZA NELL'ERRORE. INFATTI FU DETTO: ERRARE È UMANO PERSEVERARE È DIABOLICO.
NEI COMANDAMENTI CI SONO DELLE REGOLE BEN PRECISE, VIOLATE LE QUALI NON VI È ALCUNA POSSIBILITÀ DI RICEVERE MISERICORDIA SE NON SOLO ATTRAVERSO IL PENTIMENTO E IL RAVVEDIMENTO. “NON UCCIDERE, NON RUBARE, NON FORNICARE, NON DIRE FALSA TESTIMONIANZA, ONORA IL PADRE E LA MADRE”, QUESTE ED ALTRE SONO LE REGOLE PRINCIPALI DA SEGUIRE, I REATI DA NON COMMETTERE.
INFINE IL PADRE DIEDE A MOSÈ DUE COMANDAMENTI FONDAMENTALI. UNO: “IO SONO IL SIGNORE DIO TUO” ATTRAVERSO IL QUALE DIO CI VUOLE RICORDARE CHE LUI È NOSTRO PADRE ED È SUPERIORE A NOI PERCHÉ DA LUI SIAMO STATI CREATI. E LUI, SOLO LUI È AL DI SOPRA DELLA LEGGE.
L'ALTRO È: “RICORDATI DI SANTIFICARE LE FESTE”. QUESTO DETTAME NON È CIÒ CHE SEMBRA. SANTIFICARE LA FESTA SIGNIFICA CHE OGNI OPERA CHE COMPITE SECONDO LA SUA VOLONTÀ NELLA MATERIA È UNA FESTA E LE OPERE VANNO SANTIFICATE QUANDO QUESTE SONO ESEGUITE.
MOLTI SANTI, CONTATTATI, CONTATTISTI E MESSAGGERI SONO CADUTI IN TENTAZIONE, ALCUNI SI SONO RAVVEDUTI, ALTRI NO!
IL SEGNO DELLA SOFFERENZA NEL CORPO DI QUESTO SERVO, LO SCRIVENTE, CHE DIMOSTRA ANCORA DISPONIBILITÀ TOTALE ALLA NOSTRA VOLONTÀ E AI NOSTRI DESIDERATA, È STATO A LUI DONATO SOPRATTUTTO PER EVITARE CHE LO STESSO POTESSE CADERE NELLA TENTAZIONE. IL SEGNO DELLA SOFFERENZA DI CRISTO ALLONTANA TUTTI GLI ISTINTI DELLA MENTE PERVERSA E DELLE ESIGENZE DELLA DIMENSIONE MATERIALE ALL'INTERNO DELLA QUALE L’ESSERE DI LUCE IN MISSIONE COABITA.
A NOI, ESSERI DI LUCE, NON PIACE FARE SOFFRIRE I NOSTRI MESSAGGERI, QUINDI IL SEGNO DELL'AMICO E FRATELLO, LO SCRIVENTE, DELLA SOFFERENZA CHE VIVE NEL SUO CORPO, IN REALTÀ NON È UN DOLORE, MA LA SUA SALVEZZA, LA QUALE LO HA PORTATO SINO AD OGGI AD ESSERE MESSAGGERO DEL PADRE CELESTE. NON RAMMARICATEVI SE ANCORA VEDRETE CADERE IN TENTAZIONE ALTRI FRATELLI E SORELLE, NON HANNO I CHIODI DELLA CROCE, NON HANNO I CHIODI DEL MARTIRIO DEL CROCIFISSO NEL CORPO.
CHI È STATO SOGGETTO A QUESTO DONO CRISTICO È ESENTE DALLE TENTAZIONI DEL MALIGNO, VIVE ED OPERA SOLO AL SERVIZIO DEGLI ULTIMI, DEI GIUSTI, DEI FRATELLI E DEI PARGOLETTI DELLA VITA.
SONO ADONIESIS E SPERO CON IL MIO LINGUAGGIO, NON DEL VOSTRO MONDO, DI ESSERE STATO D'AIUTO A TUTTI COLORO CHE ACCOMPAGNANO NEL CAMMINO DEL VOSTRO PIANETA NIBIRU ARAT RA, UNO DEI MIEI FIGLI AMATI, CRESCIUTI E ALLEVATI DALLA MADRE SANTISSIMA CHE PERSONIFICA IL SANTO SPIRITO.
A PRESTO.
PACE!
 
ADONIESIS
 
PIANETA TERRA
6 Ottobre 2021. Ore 7.02
G. B.
 
(Per continuare a leggere cliccare la fonte)
 
Pin It