pier giorgio caria logo home

2021 02 04 parlano gli extraterrestri banner

DAL CIELO ALLA TERRA

SETUN SHENAR COMUNICA:

IL NOSTRO FRATELLO E AMICO CLAUDIO ALFONSO ROJAS HA INTERVISTATO LA NOSTRA VOCE. SIAMO NOI CHE, TRAMITE LO SCRIVENTE, PERSONIFICHIAMO LA SUA IDENTITÀ E TRASMETTIAMO CONCETTI CHIARI E INEQUIVOCABILI.
SIAMO NOI! GLI ASTRALI FIGLI DELLA LUCE CRISTICA, SI! E SIAMO ANCORA IN MEZZO A VOI.
ASCOLTATECI E LEGGETE ATTENTAMENTE.
PACE!
SETUN SHENAR SALUTA.

PIANETA TERRA
2 Febbraio 2021

IL CONTATTO COSMICO SEMPRE PIÙ VICINO
Intervista allo stigmatizzato e contattato italiano Giorgio Bongiovanni all’interno del programma
“Verdadera Justicia” in Cile
 Di María Cecilia Bartholin e Claudio Rojas
 
Il 29 gennaio 2021 alle 20:00 ora cilena è stata realizzata un'intervista a Giorgio Bongiovanni all’interno del programma “Verdadera Justicia” sul canale comunitario “El vecino Normal” nel comune di Quinta Normal.

Proprio come indica il titolo della trasmissione, il contatto cosmico era il tema centrale. E nonostante sia un argomento più volte trattato dall'intervistato, ancora una volta abbiamo avuto la piacevole sorpresa e la gioia di ricevere nuovi elementi, nuovi approcci, nuove visioni, che non fanno altro che confermare che lui è una fonte di acqua viva, della saggezza del cielo. Si tratta dell’Oracolo vivente di Dio.

Ecco di seguito quanto è stato detto:

D: A poco a poco le persone, nella loro ignoranza, si stanno rendendo conto di come i governi ci stanno schiacciando. Alcuni già hanno preso coscienza che non ci sono risposte o soluzioni mondane e le religioni non offrono loro nulla, anzi, mostrano la degenerazione dei loro membri. Cosa possiamo dire a coloro che cercano risposte e non le trovano?

G: Le persone che hanno dei valori nei loro cuori che li inducono a cercare l'amore, la libertà, la giustizia, la democrazia, l'amore per il pianeta, per i loro fratelli e sorelle e sentono quei valori dentro, anche se non sanno troveranno le risposte. Invito le persone a trovare la propria strada, il proprio destino. Inevitabilmente se hanno questi valori possono trovare la strada giusta e trovare la verità, la giustizia, la fede. Ciò accade nonostante il fatto che in questo mondo si vive veramente un inferno in molti paesi. C'è morte, guerra, miseria, fame, ingiustizie. Anche nei paesi definiti “civili” come il Cile o l'Italia abbiamo ingiustizie, violazioni dei diritti umani, ma nonostante questo, coloro che hanno valori positivi dentro possono trovare la verità.

D: Le prove del contatto extraterrestre sono in aumento, con avvistamenti spettacolari, soprattutto quelli di Antonio Urzi. Il male lo sa ed ha intensificato la campagna mediatica per screditare il fenomeno... Quando avverrà questo contatto e come sarà?

G: Il contatto già c’è. Gli extraterrestri da millenni hanno avuto contatti in diverse generazioni e anche in quest'ultima del terzo millennio, del 21° secolo, questa presenza aliena extraterrestre esiste. Non è ancora un contatto massivo evidente di fronte a 7 miliardi di persone, perché questi esseri più evoluti di noi vogliono preparare l'umanità in modo moderato, non aggressivo, non violento, perché vogliono entrare, penetrare nella nostra anima e farci interiorizzare in maniera positiva questo contatto. Oggi, in questo momento, gli avvistamenti nel mondo sono scioccanti ed evidenti. Primo perché l'umanità è quasi pronta per il contatto di massa, poi per via della tecnologia che abbiamo. Oggi abbiamo videocamere diverse rispetto al passato con una tecnologia molto più avanzata. Oggi puoi filmare un oggetto ad alta quota e applicare la messa a fuoco su di esso fin quasi a toccarlo con la videocamera e puoi fare un'analisi professionale ed identificare facilmente se c'è una frode, se si tratta di un oggetto convenzionale o inspiegabile o anche un oggetto non identificato di natura non terrestre.
Quindi, quello che intendo, è che abbiamo molte prove della presenza extraterrestre. Poi abbiamo anche i messaggi. Il contatto extraterrestre si sta avvicinando ed io sono uno di quelli che sta dando la sua faccia e la sua vita e che si sta impegnando in modo totale nella divulgazione come testimone di questa profezia, di questo evento imminente, cioè il contatto massivo tra esseri che provengono da altri pianeti, da altri sistemi solari, da altre stelle, con la razza umana.

Se sbaglio, diranno che Giorgio Bongiovani è stato un altro falso profeta, un altro mitomane, ciarlatano, falso. Se invece sto dicendo la verità, dovranno dire che siamo stati pionieri della realtà che la società umana non ha voluto accettare, che i potenti che dominano il mondo non hanno mai voluto accettare, perché se questa realtà è una realtà, se questa verità è una verità, se questi esseri visitano davvero il nostro pianeta e percorrono anni luce o milioni di chilometri per raggiungerlo, è evidente che sono più evoluti di noi, che i loro dispositivi viaggiano con un'energia che non è un carburante nocivo, è un'altra energia; che i loro dispositivi viaggiano alla velocità della luce, che la superano, sono navi con una tecnologia fantastica e impressionante.

Se queste civiltà hanno raggiunto la possibilità scientifica di viaggiare nell'universo, non solo hanno un'evoluzione scientifica che devono avere per ragioni matematiche, razionali, ovvie di buon senso, ma questo ci dice che devono avere un’evoluzione umana, filosofica, etica e spirituale, molto più avanzata della nostra. E se questi esseri hanno questa evoluzione, quale evoluzione detengono anche a livello militare? Impressionante, direi, rispetto alla nostra: una formica con un elefante. E se questi esseri hanno una capacità militare che in pochi minuti può annientarci, invaderci, colonizzarci, renderci schiavi, perché non l'hanno fatto? Perché non lo fanno? E perché non lo faranno?

Quindi la risposta logica, e questa non è una questione di fede, ma è pura analisi logica: se non lo fanno significa che non sono interessati a conquistarci, a renderci schiavi, ad invaderci e se non sono interessati, qual è il motivo della loro visita? Perché insistono a mostrarsi nella storia umana? Stiamo parlando degli ultimi cento anni, quasi cento, da quando la civiltà umana è entrata nell'era nucleare. Perché si ostinano a manifestarsi, ad osservarci?
Ma senza una manifestazione massiva, diciamo quasi timida, introversa ma positiva, non aggressiva. Significa che hanno altre ragioni al di là della guerra o della conquista. E i motivi possono essere solo due: primo, una curiosità indifferente, come quando noi entriamo in una giungla e ci piace osservare con le nostre telecamere la vita degli insetti, come vivono, come si nutrono, come combattono. Andiamo e guardiamo, e basta.

Il secondo motivo è un interesse amichevole, di amicizia, come fratellini meno evoluti, direi scimmie, che hanno bisogno di aiuto. E loro ci spingono e ci sollecitano senza violare la nostra libertà, né in modo esagerato e fanatico, senza interferire nemmeno quando commettiamo terribili crimini tra di noi. Non intervengono quando violiamo Madre Natura in modo agghiacciante, assurdo, violento. Loro osservano e al massimo contattano una persona comune come me o te Claudio, e dicono: "per favore, diffondi questo messaggio a tutti i tuoi amici"; e noi, in buona fede, diffondiamo il messaggio che dice: "perché vi uccidete, perché non vi rispettate, perché non mettete in pratica gli insegnamenti di grandi personaggi divini che hanno avuto l'impulso d’amore di visitarvi, come Gesù Cristo e altri”. Questo è il massimo che fanno. Questo deve farci riflettere.

Per loro è qualcosa di speciale che esseri come noi abbiano conosciuto Cristo, che anche loro hanno conosciuto milioni di anni fa, hanno una relazione con Lui e sono suoi servitori; ci ha visitato un personaggio cosmico come Lui. E quindi loro pensano: ‘Se Cristo ha visitato questa civiltà barbara, stupida, feroce e aggressiva, significa che questa umanità ha un'intelligenza spirituale pari alla nostra e quindi eterna anche se ora la manifesta in modo negativo. Quindi vale la pena visitarla e aiutarla’.

D: La pandemia di Coronavirus non abbandona l'umanità. Oggi sono morte 1.000 persone in un giorno in Germania. Alcuni hanno parlato di un nuovo ceppo più contagioso ma meno letale, altri che questo ceppo sarebbe più letale ... Potrebbe essere che ci tengono nella paura per controllare il popolo? ... ora danno dati globali ma non dettagliati come all'inizio ...

G: Il coronavirus, insisto perché l'ho detto più volte e voglio ripeterlo, è una reazione moderatamente forte, non forte, dell'ecosistema che i miei amici dallo spazio chiamano Saras, cioè la terra. È una reazione di una cellula cosmica al comportamento degli abitanti che vivono nella cellula e che sono gli enzimi. Abbiamo 600 miliardi di cellule nel nostro corpo. Nell'universo ci sono centinaia di miliardi di cellule che sono i pianeti, ogni cellula-pianeta ha i suoi abitanti che mantengono viva la cellula e coesistono e condividono la vita stessa con la cellula. Anche gli enzimi hanno il compito di nutrire e rinforzare la cellula, affinché sviluppi la sua vita all'interno di un sistema che è il corpo umano, che ha l'ordine di mantenere in vita l'uomo nel modo più felice e più bello possibile.

Quando la cellula ha enzimi malati o che svolgono un lavoro nefasto all'interno del corpo umano, delle cellule, e che addirittura si trasformano e trasformano le cellule o creano all'interno del sistema cellulare cellule nefaste (cellule cancerose), questo minaccia la vita della cellula, minaccia la vita delle ghiandole dell'uomo, minaccia la vita del corpo umano. L'enzima umano della cellula terrestre ha la missione, come tutti gli enzimi, di mantenere in vita la propria cellula e di condividere con reciproca interazione la vita stessa, il metabolismo, ecc. L'enzima-uomo è diventato negli ultimi 100 anni, per non parlare dei millenni, un enzima che non è più tale. Ora è un virus aggressivo e letale che sta minacciando la vita della cellula chiamata pianeta Terra, la cellula cosmica.
Ora non si tratta di punizione, grazia, miracolo o giustizia divina o divina misericordia. Ora si tratta di una questione assolutamente cosmica, naturale, all'interno della quale, se vuoi, puoi integrare la fede spirituale della terra, ma per noi che veniamo dal cosmo questa è una questione scientifica, fisica, cosmica, naturale, che una cellula difenda il sistema corporeo universale, attaccando i suoi enzimi divenuti virali e cancerogeni.
Quindi potete credere a chi volete, ciò che è certo è che se non cambiate e tornate ad essere enzimi buoni, gli anticorpi distruggeranno tutta l'umanità, la annienteranno completamente. E non è una punizione di Dio o una manifestazione autoritaria di una dittatura, è semplicemente un sistema di vita che si difende da un aggressore, e il virus in questo caso è l'uomo, ma la cellula è così gentile, e ha dentro l'istinto di conservazione della vita, che proverà prima con degli anticorpi lievi per segnalare che si sta difendendo; il virus Covid19 è un anticorpo leggero e fiacco, ma dà un segnale forte che esiste nella cellula-terra, esistono anticorpi per difendersi dall'aggressione del virus uomo.
Se con questo covid-19 la posizione dell'uomo verso il cambiamento positivo non cambierà, per integrarsi con la natura, per rispettare l'ambiente, per rispettare se stesso, per rispettare la flora, la fauna, gli animali e smettere di inquinare il pianeta, il prossimo virus sarà una piaga che annienterà centinaia di milioni di persone, e se l'uomo non cambierà il prossimo anticorpo sarà rappresentato dall’acqua, l’aria, la terra e il fuoco che causeranno la morte di 7 miliardi di persone, così che il pianeta possa essere salvato dal suo stesso virus.

Ora, non mi interessa se mi credono, se non mi credono perché sto annunciando un messaggio da una civiltà scientifica laica che non crede in Dio, non esiste Dio per loro, esiste l'Intelligenza Cosmica, l'energia di amore infinito, quindi attenzione, il prossimo virus sarà cento volte più letale di questo, che è un virus inebriante, che praticamente non fa nulla, annunciando solo che la terra si difenderà. Quindi quello che sta accadendo è un avvertimento e i potenti lo sanno perfettamente, che la terra annienterà l'uomo, perché possiede la capacità scientifica e tecnologica, gli scienziati, gli esperti, i professori che sanno che la terra è un essere vivente, solo che loro sono pagati da queste persone potenti che hanno perso il senso dell'intelligenza, che sono mentalmente malate, persone che dovrebbero essere rinchiuse in cliniche psichiatriche, non comandarci ed essere al governo, perché minacciano la vita di 7 miliardi di persone, perché continuano a inquinare, continuano a minacciare la terra, anche con l'energia nucleare. Ma posso assicurarti che, conoscendo la terra, la terra ci ucciderà tutti se non cambiamo.

D: L'agenda 2030 delle Nazioni Unite è la prova che l'uomo, nell’abuso del suo libero arbitrio, ha fissato una scadenza per dominare completamente l'umanità. Se Dio non interviene, allora siamo tutti perduti ... Possiamo dire con questo che l'uomo ha segnato la fine dei tempi?

G: Quello che so è che all’interno della civiltà umana ci sono circa 7.000.000 di extraterrestri che vivono in mezzo a noi, mescolati in varie nazioni del mondo, di cui circa 5 milioni nelle nazioni latine e gli altri 2 milioni sparsi in tutto il resto del mondo. Questi 7 milioni che hanno l'intelligenza della quarta dimensione e che potenzialmente hanno intelligenza, cultura, filosofia e spiritualità 15.000 milioni di anni più avanzate della nostra, hanno la capacità di risvegliare centinaia di milioni di persone, in modo non violento, offrendo una nuova condizione sociale, politica, filosofica e umana, affinché tutta l'umanità possa cambiare. Se i potenti attentano alla vita di questi 7 milioni di alieni, e uno di loro ti sta parlando, la confederazione extraterrestre interviene annientando gli aggressori. Quindi posso dirti che, se tu o il tuo popolo vi convertite, non dovete aver paura di andare avanti con la vostra protesta, chiedendo giustizia, pace e amore nel vostro Paese, gli altri non so.

La nostra missione è programmare queste persone, e tu con gli amici che abbiamo in Cile, siete tutti programmati, perché se un giorno la terra, o l'Intelligenza Divina o il Padre decidono di intervenire con la forza, vi verranno a prendere e vi porteranno via. Quindi i potenti possono fare qualsiasi cosa con la terra, inquinando e trasformando la mente degli uomini con la loro sporcizia che vogliono mettere sui loro corpi e sulle loro teste.
Coloro che sono stati scelti da questa Confederazione per ricostruire una nuova civiltà sulla terra, non devono aver paura, basta portare avanti il lavoro che stanno facendo. È una guerra, che i potenti hanno perso, anche se apparentemente la stanno vincendo, ma l'hanno persa, e lo vedrete con i vostri occhi, quando tutto quello che vi dico apparirà davanti a voi.

D: È evidente che non possiamo sederci ad aspettare che Cristo ritorni, ma dobbiamo combattere, sostenere i giusti, i giovani che sono in prima linea, i popoli indigeni che sono schiacciati e tutti quelli che non hanno una voce. La lotta sociale è un evento spirituale, perché non è una lotta egoistica ma per il bene comune, per la verità e la giustizia... In questo senso vi è la presenza di un gruppo di giovani come Our Voice con la loro forza, coraggio e purezza. Qual è la loro importanza spirituale nell’Opera che conduci?

G: L'importanza dei giovani di OV e di tutti i giovani che hanno la stessa forza, che sono tanti nel mondo, è che hanno il compito di risvegliare giovani come loro, ma anche adulti, anziani, per risvegliarli dal sogno della materia che intorpidisce, affinché questo virus-uomo possa trasformarsi in enzima positivo; poi l'azione, solo attraverso l'azione, la protesta, la denuncia, l'aiuto ai giusti, a chi aiuta gli altri, a chi difende una politica giusta, ai grandi personaggi perseguitati, non compresi e perfino uccisi, che lottano per una società più giusta, nonostante le loro convinzioni, che possono essere politici, giudici, professori, insegnanti, lavoratori, persone che si schierano per aiutare il proprio paese o il mondo intero. Il nostro dovere è uscire per le strade, non lasciare soli questi rivoluzionari, perché è quell'azione che richiama l'attenzione degli extraterrestri, affinché tu rivoluzionario, tu pacifista, tu che lotti per la giustizia, tu che lotti contro la mafia o contro le guerre, puoi essere iscritto nell’agenda di coloro che stanno lottando per un mondo migliore. Tu che fai questo, sei un candidato ad essere presente e protagonista di una società migliore, che Cristo creerà e costruirà insieme a questi esseri, nel prossimo futuro. Non saranno molti, ma qualche milione di persone meriteranno di esserlo.

Quindi l'azione è essenziale. Con la preghiera e la meditazione senza azione non saremo iscritti nell'agenda extraterrestre. Questa è la mia risposta.

Claudio Rojas
30 Gennaio 2021

(per visualizzare i messaggi allegati cliccare sulla fonte)

FONTE: https://www.thebongiovannifamily.it/messaggi-celesti/2021/8879-parlano-gli-extraterrestri.html

Pin It