pier giorgio caria logo home
ami un amico dalle stelle

In Cile nel 1986 quest’opera incomincia a diffondersi. Dopo tre anni il libro arriva alla sedicesima edizione, diventando il titolo più venduto. In molti Paesi Insegnanti ed educatori lo usano come testo di studio per il messaggio straordinario che trasmette: l’incontro di un bambino con un extraterrestre il quale gli mostrerà quale sia la vera legge che regola l’Universo e che dovrebbe così ispirare le nostre intere esistenze.

il serpente celeste

L'autore intende dimostrare che la scienza, la matematica, la medicina e l'astronomia degli antichi egizi erano molto più sofisticate di quanto non riconosca la maggior parte degli egittologi moderni; che la conoscenza che avevano dell'universo era il retaggio di una civiltà enormemente avanzata e che la Grande Sfinge è la prova geologica dell'esistenza di tale civiltà.

Questo libro certamente susciterà, ad una prima lettura, stupore e incredulità.

Bisognerà leggerlo una seconda volta, e poi domandarsi:

"E se fosse tutto vero?".

Questo libro descrive l’incontro tra un abitante della Terra e alcuni esseri di un pianeta lontano oltre dieci anni-luce simile alla terra chiamato Iarga. Vengono narrati gli interessanti colloqui tra questa super civiltà durante i quali, con l’aiuto di apparecchiature tecnologiche evolutissime, egli fu portato a conoscenza del modo di vivere e della straordinaria evoluzione tecnologica di questo pianeta straniero.