pier giorgio caria logo home

2022 03 25 UFO siamo pronit per il contatto cosmico

Vi presento dai nostri archivi un intervento inedito ad un convegno pubblico!

Il 12 Agosto 2016 ho tenuto una conferenza presso “l’Antico Borgo di Gallano”, dal titolo “U.F.O., siamo pronti per il contatto cosmico?

Per quanto sia importante ed umano voler vedere le testimonianze di UFO, non bisogna cadere nel sensazionalismo, in quanto è più importante capirne l’essenza. La nostra umanità è visitata da altre civiltà e questo fatto è sempre stato taciuto dai governi di tutto il mondo, tuttavia le modalità di contatto sono difficili da comprendere se non si compie un percorso serio di ricerca.

In tutto il mondo la ricerca ufologica viene considerata un “credo”, tuttavia, com’è logico che sia, è possibile e doveroso condurre una seria ricerca delle prove obiettive di una realtà oggettiva, in quanto la verità è un processo intimo e personale di sperimentazione, non può essere venduta o regalata, può essere solo realizzata attraverso un'esperienza diretta e personale.

Questi viaggiatori del cosmo hanno provato ad offrire ogni possibile via di contatto ai terrestri, con lo scopo di porre le basi per una rivelazione alle masse, contattando capi di stato, militari, scienziati, etc., ma questa metodologia non ha portato i frutti sperati. Hanno perciò parallelamente avviato un piano di contatto di gente comune con certe caratteristiche, chiamate “contattati” o “contattisti”, come ad esempio George Adamski, grazie ai quali abbiamo potuto raccogliere tantissime prove della loro presenza e abbiamo potuto conoscere il messaggio universale di fratellanza cosmica che si collega ai messaggi mistico-profetici dell’antichità.

I contattisti più recenti come Eugenio Siragusa e Giorgio Bongiovanni ci hanno spiegato in maniera più approfondita degli altri cosa comporterebbe un contatto con queste civiltà ed il fatto che la loro natura coincide con quella degli Angeli di biblica memoria. Nell’universo il protocollo di contatto prevede il rispetto del libero arbitrio delle civiltà meno evolute come la nostra, pertanto il contatto ce lo possono solo offrire, non imporre, salvo ordini dalle gerarchie superiori. Quindi a differenza di quanto potrebbe sembrare, i nostri fratelli cosmici anelano al contatto molto più di noi, mentre noi lo rifiutiamo con ogni mezzo!

VIDEO CONFERENZA

Pin It