pier giorgio caria logo home

2022 02 21 cerchi nel grano pesaro

Ecco a voi un altro contenuto inedito dal nostro archivio, tratto da un incontro tenuto il 12 Marzo 2016 a Pesaro, dal titolo “I cerchi nel grano e la seconda venuta di Cristo”, in cui ho presentato alcuni tra i pittogrammi più insigni e celebri che fanno riferimento alla madre di tutte le profezie, ovvero il “ritorno di Cristo”.

Se la presenza extraterrestre in questo tempo è uno dei segni escatologici che indica l'imminenza della seconda venuta del nostro Signore, il cui ritorno è stato profetizzato in qualità di “giudice con gran potenza e gloria”, vi sono altri segni parimenti importanti, tra cui quello dei cerchi nel grano.

La totalità della vita dell'uomo non è scollegata ed a compartimenti stagni, come ci vorrebbero far credere, quindi nell'affrontare uno qualsiasi di questi temi, pian piano ci tiri dentro tutti gli altri. Tuttavia il tema è molto complesso ed è assolutamente un nuovo paradigma per la nostra società umana, in quanto forma una diversa posizione e punti di vista della nostra esistenza, assolutamente atipici rispetto a ciò che la nostra tradizione ci propone. Una visione molto diversa soprattutto rispetto quella degli ultimi decenni o degli ultimi due secoli, in cui predomina la scienza razionalista, materialista ed egoista che esclude Dio e lo spirito.

I “crop circles” sono uno dei più enigmatici ed interessanti meccanismi di contatto dal Cielo alla Terra, un fenomeno di comunicazione complesso, che per essere compreso necessita di iniziati che ne colgano il significato alla luce dei simboli riprodotti, dello status quo del mondo e delle implicazioni spirituali sottintese. Tuttavia alcuni di questi rebus, una volta interpretati e risolti, mostrano un messaggio universale “urbi et orbi”, in grado di essere compreso da chiunque, come i cerchi comparsi nel 2010 in Inghilterra e che opportunamente ricomposti rappresentano senza ombra di dubbio il volto sindonico di Cristo, così come elaborato dalla NASA qualche anno addietro. Questi segni furono seguiti da un altro di profonda natura iniziatico spirituale, rappresentante la comunicazione tra Cielo e Terra nel cuore del calice della comunione Cristica e da un importantissimo messaggio al contattista stigmatizzato Giorgio Bongiovanni che annunciò al mondo che il fenomeno dei pittogrammi avrebbe subito per evoluzione naturale un passaggio da immagine “cosmico scientifica” a immagine “mistico spirituale”.

Tutti questi segni reiterano un messaggio potente e di gran consolazione da parte delle potenze celesti: “Cristo è già sulla Terra, noi siamo con Lui e ne testimoniamo il ritorno”.

VIDEO CONFERENZA

Pin It