pier giorgio caria logo home

2021 08 05 vaso Pandora intervista

Cari amici vi invito a seguire l’intervista del programma “il Vaso di Pandora”, condotta da Carlo Savegnago, incentrata su temi attualissimi come le rivelazioni del pentagono ed il “grande Reset”.

Il concetto del “grande Reset”, è stato espresso dal principe Carlo di Galles per la prima volta nel maggio del 2020, al World Economic Forum.

Il tema della visita Extraterrestre è ormai molto ben documentato e tra i documenti originali in nostro diretto possesso, annoveriamo quelli recuperati negli anni ’90 in Russia. Dalle testimonianze dell’Armata Rossa abbiamo appurato i medesimi riscontri degli Americani, ovvero che le nostre armi convenzionali non hanno nessun effetto con questi velivoli. L’impatto di questa visita ha un risvolto importante nella Geopolitica mondiale, come spiegato già a partire dagli anni ’60 dal console Alberto Perego, così come nell’evoluzione della scienza. Infatti, a partire dalle prime manifestazioni moderne avvenute dagli anni ’40 del secolo scorso in poi, il Pentagono ha sempre occultato questa  visita, non solo per il discorso Geopolitico, ma per la strategicità delle nozioni scientifiche ricavate dai velivoli recuperati tramite la retro-ingegneria, con lo scopo principale di sviluppare nuovi sistemi d’arma. Considerando le nozioni scaturenti da questa realtà, il potere ha sempre fatto di tutto per ostacolarne la diffusione al grande pubblico.

Tuttavia, negli ultimi anni il Pentagono ha cominciato a rilasciare materiale sbalorditivo di origine non terrestre, ma per capire questo cambio di rotta, occorre andare indietro nel tempo e scoprire la pianificazione dietro le quinte dei potenti. Infatti, come accennato dallo scienziato Werner Von Braun e dall’ex presidente Ronald Reagan in diversi contesti, l’annuncio di visita o peggio “attacco ostile” da parte di visitatori dal Cosmo, avrebbe fatto unificare il mondo sotto un’unica bandiera... ma con un fine menzognero e nefasto. Ebbene il momento di questo piano è arrivato, tanto che quel poco che è stato divulgato viene sempre messo in luce di “minaccia avanzata” e non come “visita pacifica e fraterna”.

Cosa lega dunque il progetto del Grande Reset al programma di disclosure del Ministero della Difesa americano? La risposta è insita nella caduta completa del sistema che si verificherebbe se i popoli prendessero coscienza di chi sono, perché vengono e cosa vogliono da noi questi visitatori Cosmici.

VIDEO INTERVISTA

Pin It